Adolescenti

Adolescenti, in studio ci occupiamo di:

 

Difficoltà dell’apprendimento (D.S.A.)

Disturbi alimentari

Disturbi d’ansia

Depressione

Disturbi psicosomatici

Abuso di alcool e droga


Adolescenti :

“Ho paura di aver fallito…non riesco più a sentire niente per le cose che faccio… sono incapace d’impegnarmi…. non parlo con i miei….sono sempre arrabbiato”.

Semplici frasi, parole raccolte dai ragazzi che vediamo in studio: per loro sembra  che non ci sia via d’uscita e le emozioni negative che provano in un periodo sono pensate come “ starò così male per sempre…”.

Nella vita degli adolescenti l ’autostima e la sicurezza dei ragazzi può andare a zero e allora i sentimenti pesanti  la fanno da padrone.  E’ importante riuscire ad attivare il pensiero razionale nei ragazzi e cercare di vedere la realtà in una prospettiva di crescita.

Se non si contrastano queste difficoltà il rischio è che  affiorino nei ragazzi  disturbi d’ansia non riconosciuti, difficoltà scolastiche o disturbi alimentari. Il dialogo con i genitori in adolescenza passa per  un confronto più esacerbato:  le parole per comunicare chi si è e quello che si vuole non sono  più le stesse di prima per i ragazzi e l’insicurezza nei rapporti può sfociare in comportamenti aggressivi, all’abuso di alcool o di droghe per cercare di attenuare e scacciare la sensazione di solitudine.

La paura di non farcela, il desiderio di  deludere i famigliari portano i ragazzi a chiudersi, a pensare che solo vivere il presente porti soddisfazione. Questo rinunciare ad avere interessi e vivere con il freno tirato consente loro di non soffrire troppo ma spesso porta a stati depressivi e a forme d’isolamento che non è facile cogliere per gli adulti.

La possibilità per gli adolescenti di trovare un ascolto esterno, un aiuto concreto a domande senza soluzioni sembra  difficile ma spesso i ragazzi sono in attesa di trovare un approdo e si affidano con fiducia a chi li aiuta a comprendere cosa stanno attraversando.

A volte è utile poter aprire un dialogo di comunicazione con i ragazzi che non sia solo sulla prestazione scolastica  che li faccia intravvedere le risorse e le energie che posseggono. La paura di “essere se stessi”,  di diventare una persona che sceglie e che possiede alcune caratteristiche e non altre aumenta il timore nei ragazzi di non farcela, di non riuscire ad essere all’altezza delle proprie e delle altrui aspettative.

Il nostro compito è accompagnare le famiglie e i ragazzi a distinguere tra una fase di difficoltà di crescita e l’inizio di una fase critica che va affrontata con un percorso di cura efficace.


Siamo anche su : psicologoamilano.net